Cos’è il doppiaggio

Il doppiaggio è una particolare tecnica utilizzata per prodotti audiovisivi (film, serie televisive, cartoni animati, ecc.) che si inserisce nell’ambito degli studi sulla traduzione filmica. Vi sono in effetti quattro forme di traduzione di un testo filmico: il doppiaggio, i sottotitoli, l’interpretazione simultanea e la tecnica della voice over.

Il procedimento di doppiaggio è una tecnica di post-sincronizzazione (nota con spiegazione) che consiste nella cancellazione della voce originale di un attore, o di un personaggio, e nella sua sostituzione con un’altra voce (quella del doppiatore, appunto) registrata in un secondo momento. Gli ambiti in cui è maggiormente utilizzato sono il cinema, la televisione, l’animazione e la pubblicità (spot radiofonici e/o televisivi).

Esistono due tipi di doppiaggio: intralinguistico e interlinguistico. Il primo tipo avviene nell’ambito della stessa lingua: è il caso in cui il regista decide di far doppiare la voce dei propri attori con quella di altri attori o doppiatori nella stessa lingua, se ad esempio l’attore è privo di “fonogenia” (spiegazione!) o manifesta nella propria dizione un’eccessiva inflessione dialettale. Questo tipo di doppiaggio è molto diffuso in Italia e adoperato in particolar modo dai registi neorealisti e da Fellini . Il secondo tipo di doppiaggio –interlinguistico- nasce dall’esigenza di tradurre un’opera cinematografica da una lingua di partenza ad una lingua di arrivo: lo scopo è quello di rendere comprensibili i dialoghi ad un pubblico di lingua e cultura diverse da quelle originali, consentendo al prodotto audiovisivo la possibilità di inserirsi in mercati più ampi (questo processo è denominato “localizzazione”).

micro

Si ricorre al doppiaggio anche per dare voce ai personaggi dei film d’animazione o a neonati, oggetti, marionette, animali, etc. Per quanto riguarda il doppiaggio cinematografico, nella fase di montaggio di un film si possono realizzare tracce audio non girate in presa diretta, alla quale si è rinunciato in scene problematiche o a causa di fattori ambientali quali vento e pioggia, oppure rimediare ad un sonoro in presa diretta mal riuscito o disturbato da rumori di fondo.

Per doppiaggio si intende anche l’inserimento, nei film come negli spot pubblicitari, di una voce fuori campo. Si usa anche doppiare attori di diverse nazionalità impegnati nello stesso film, come accade spesso nelle coproduzioni europee. A volte è frequente sostituire la voce di attori non professionisti, i quali hanno difficoltà a recitare con precisione le battute del copione (cosa che spesso il regista prevede fin dal casting, come accadeva, ad esempio, in molti film del neorealismo); l’intento, in questi casi, è quello di mantenere la spontaneità della recitazione, rimediando ai piccoli errori col successivo doppiaggio.

Advertisements

2 thoughts on “Cos’è il doppiaggio

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s